Servizio di informazione, ricerca di informazioni, consigli tecnici, risparmio energetico, impianti panelli solari, analisi di investimento, reperimento delle migliori offerte per auto, abitazioni, indagini, inchieste di mercato, sondaggi, servizio informazioni globale per famiglie, pareri legali, professionisti e aziende, ottimizzazione siti web, servizi di pubblicità su internet (creazione campagne adword's e facebook), redazione comunicati stampa mirati, realizzazione video ricordo, eventi in italia, consulenze

Eclissi di luna 15 giugno 2011

Mercoledì, 15 giugno, l’Italia si trasformerà dalle 21 alle 23, in un gigantesco cinema all’aperto,  meteo permettendo. La rappresentazione che va in scena è l’eclissi totale di Luna, una delle più lunghe degli ultimi anni, ed anche per quelli a venire: ben 100 minuti e più di spettacolo.  C’è chi stasera vedrà l’eclissi lunare dal vivo e chi non potrà invece godere di questo spettacolo per vari motivi. Google ha pensato a tutti coloro i quali non potranno assistervi e metterà così a disposizione una diretta streaming internazionale a cui chiunque potrà attingere per non perdere nulla di un evento che lascerà con il naso in su milioni di persone. Stasera, la Luna,  si nasconderà dietro la terra e verrà così completamente eclissata dalla luce del sole, sarà uno spettacolo del quale si potrà godere da tutta l’Europa, dall’Africa, da parte del continente asiatico. Esclusi da questa opportunità, unica per durata ed effetto scenico, gli Stati Uniti oltre a tutte le persone a cui per vari motivi sarà precluso uno spazio di cielo sopra la propria testa.

Per tutti Google metterà a disposizione una diretta in streaming raggiungibile da più risorse. Sarà disponibile, anzitutto, sul canale Google su YouTube; sarà disponibile, inoltre, sul layer “Sky” su Google Earth (per il quale è disponibile l’apposito kml da installare); sarà disponibile, infine, tramite l’applicazione per AndroidSlooh Space Camera” (la cui collaborazione è stata fondamentale per consentire la diretta dell’evento).

L’eclissi inizierà poco dopo le 20. Flickr, YouTube, Facebook ed altre repository online sono pronte a raccogliere fin dalle ore successive le testimonianze da tutto il mondo di coloro i quali, tra il proprio occhio e la Luna rossa, inseriranno uno strumento di ripresa. Per questi ultimi, inoltre, ecco alcuni preziosi consigli per la miglior visualizzazione del fenomeno.

Chi non potrà uscire per guardare il cielo, inoltre  potrà assistere al fenomeno seguendo anche   la diretta web dal sito di Focus: Le immagini che arriveranno, a partire dalle 21.30, saranno quelle delle telecamere posizionate sul telescopio dell'osservatorio di Cà Del Monte, che verranno messe a disposizione di tutti all'indirizzo e verranno commentate dagli esperti dell'osservatorio. 

Altre modalità per vedere la diretta via web sono con Slooh e con Livestream.
 
L’eclissi sarà visibile da tutto il Paese, la totalità inizierà poco dopo le 21, basta guardare verso est e piuttosto basso sull’orizzonte.  Si vedrà  un po’ prima al Sud che al Nord e comunque non vi preocupate, dopo le 21.30 si vedrà bene in qualunque località dello stivale.

 

 

Dal Sito web

si Legge :
 
L’eclissi di Luna avviene quando Sole, Luna e Terra sono allineati. Dato che Terra e Luna si muovono rispetto al Sole, e la Luna anche rispetto alla Terra, il fenomeno è molto dinamico.
 
 

 

La Terra proietta nello Spazio la sua ombra e la Luna vi entra un po’ alla volta, prima nella Penombra e poi nell’ombra completa. Il massimo dell’eclissi, ossia la totalità, si avrà verso le 22.20 e finirà alle 23 circa, poi inizierà l’uscita dall’eclissi fino ai primi minuti del 16 giugno.

Quanto rossa diventerà la Luna ? E’ la domanda che ci si fa ogni volta accade questo fenomeno. Teoricamente la Luna dovrebbe scomparire nell’ombra della Terra, ma l’atmosfera del nostro pianeta diffonde nello spazio i raggi del Sole, e la Luna si trova quindi immersa in una luce soffusa e rossastra.

Questa volta diventerà probabilmente, ma non sicuramente, molto rossa per due motivi. Il primo è che la totalità inizia poco dopo il sorgere della Luna e quindi questa rimane bassa e più facilmente in queste condizioni è di colore rosso, lo vediamo anche in condizioni normali tante volte nella nostra esperienza comune e senza bisogno di eclissi. Il secondo è che in questo momento ben tre vulcani stanno eruttando lava, lapilli e soprattutto alte colonne di fumo e polvere: in Islanda, in Sud America e ora anche in Etiopia. Potrebbero aver caricato gli strati alti dell’atmosfera di polvere e quindi la colorazione della Luna piena potrebbe essere per questo già più rossa del normale.

Consigli per osservare l’eclissi?  Andare in un posto lontano dalle luci e tranquillo per godersi lo spettacolo in santa pace, magari in compagnia. Non serve alcuno strumento ma se uno vuole osservare la Luna con un normale binocolo che può avere in casa senz’altro si divertirà, specie se è in compagnia dei propri amici o figli. Chi non può farlo non si scoraggi e trovi in città un posto un po’ scuro, anche un balcone, da cui poter vedere questo bel fenomeno.

Una curiosità, ovvia ma a cui non ci si pensa mai. Vista dalla Luna è un eclissi di Sole, quel che scompare infatti è proprio la nostra stella, oscurata dalla Terra.  

Chi volesse fare un figurone in compagnia riconoscendo i vari crateri lunari può “prepararsi” sulla migliore immagine navigabile della Luna esistente, che trovate a questo indirizzo http://wms.lroc.asu.edu/lroc_browse/view/wac_nearside

Nuvole permettendo, buono spettacolo!

 

 

 

 

Share this