Servizio di informazione, ricerca di informazioni, consigli tecnici, risparmio energetico, impianti panelli solari, analisi di investimento, reperimento delle migliori offerte per auto, abitazioni, indagini, inchieste di mercato, sondaggi, servizio informazioni globale per famiglie, pareri legali, professionisti e aziende, ottimizzazione siti web, servizi di pubblicità su internet (creazione campagne adword's e facebook), redazione comunicati stampa mirati, realizzazione video ricordo, eventi in italia, consulenze

JACOPO FO: Evasione fiscale, viva Mario Monti!!!

Grazie a lui e a Letta c’è sta la rivoluzione fiscale! Ma per i media non è successo un gran che…
Sempre più mi rendo conto di pensare altrove. Ad esempio, sono convinto necessiti educare gli avversari politici e quindi applaudirli ogni volta che, magari anche per sbaglio, fanno qualche cosa di buono. E sono convinto che in una situazione bloccata come quella italiana, anche il più piccolo movimento sia da salutare con entusiasmo.

Venerdì 1 novembre, il giorno dopo Halloween, è stata scritta una pagina di storia. In Italia è finalmente cambiato qualche cosa. E posso dirlo senza sentirmi dire che sono diventato democristiano?

Oggi l’Italia, al pari di tutti i paesi civili, ha una vera anagrafe tributaria. Un’opera colossale che veniva rimandata da decenni.  Tutti i dati in possesso dell’amministrazione pubblica, su cittadini, beni, conti bancari, spese ecc. sono digitalizzati in un unico data base e quindi tutti contemporaneamente a disposizione. Si tratta di un’operazione iniziata da Monti e finita da Letta, che ha richiesto più di un anno di lotte feroci. Una battaglia durissima che quasi nessun media ha raccontato. Il primo risultato di questa prima grande riforma è arrivato ancor prima che il sistema entrasse in funzione completamente, quando è stato ultimato il confronto tra le foto aeree del nostro territorio in mano agli istituti cartografici di Stato e le mappe del catasto. Una decina di giorni fa è stata comunicata l’individuazione di 1 milione e 400 mila case fantasma!
Il che ha portato alla documentazione di un’evasione fiscale spaventosa, che si tradurrà in miliardi di tasse riscosse nei prossimi anni. Vorrei che si soppesasse questo numero: 1 milione e 400 mila case fantasma. Qualche cosa che possiamo paragonare all’intera città di Milano, completamente sconosciuta al catasto e quindi al fisco! A me sembra una notiziona!

Ma l’impatto sulla capacità di evadere dei furbi sarà nei prossimi mesi cento volte più forte.

 Continua a leggere su Il Blog di Jacopo Fo su ilFattoQuotidiano.it

 

Share this