Servizio di informazione, ricerca di informazioni, consigli tecnici, risparmio energetico, impianti panelli solari, analisi di investimento, reperimento delle migliori offerte per auto, abitazioni, indagini, inchieste di mercato, sondaggi, servizio informazioni globale per famiglie, pareri legali, professionisti e aziende, ottimizzazione siti web, servizi di pubblicità su internet (creazione campagne adword's e facebook), redazione comunicati stampa mirati, realizzazione video ricordo, eventi in italia, consulenze

News

warning: Creating default object from empty value in /home/adomanda/public_html/modules/taxonomy/taxonomy.pages.inc on line 33.

Libera Università di Alcatraz: il programma delle attività per il 2012

Nel 2012 il mondo non finirà, ma cambierà tutto.

 
Ad Alcatraz stiamo lavorando perché il cambiamento sia il migliore possibile. Per te!
Sono ormai più di 30 anni che lavoriamo a questo progetto e, finalmente, tutto sta sbocciando. Il 2011 è stato un anno di mietitura e il 2012 si annuncia anche meglio.
Continueremo quindi a fare quel che sappiamo far meglio: i cibi deliziosi, i corsi di Yoga Demenziale, i laboratori d’arte, i corsi di massaggi, benessere, teatro…
 
Inoltre:
Il 10 Marzo, presso la Libera Università di Alcatraz,  Jacopo Fo presenterà il suo nuovo spettacolo teatrale “Impossibile  ma vero”. Alle ore 21:30. Per info 075-9229938 
 

Novità del nuovo piano vaccini: Hpv, meningo e pneumococco

A sette anni dall'ultimo, datato 2005-2007, è stato pubblicato in gazzetta il nuovo Piano nazionale prevenzione vaccinale 2012-2014 con allegato un nuovo calendario nazionale delle vaccinazioni offerte a tutta la popolazione. Tre le novità riguardanti i vaccini raccomandati: la prima riguarda il vaccino contro l'Hpv che entra ufficialmente nel piano. La seconda riguarda altri due vaccini già offerti in molte regioni: l'antimeningococco e l'antipneumococco, che sono quindi calendarizzati a livello nazionale. L'ultima novità riguarda invece il vaccino contro la varicella: se ne posticipa l'introduzione universale in tutte le Regioni al 2015 (attualmente fa parte dei programmi vaccinali pilota di Basilicata, Calabria, P.A Bolzano, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana e Veneto), ma è raccomandata nei soggetti a rischio e negli adolescenti (11-18 anni) suscettibili. Si tratta di un piano articolato, che comprende obiettivi generali, «volti all'armonizzazione delle strategie vaccinali in atto nel nostro paese, al fine di garantire equità nella prevenzione delle malattie suscettibili di vaccinazione, superando ritardi e insufficienze e assicurando parità di accesso alle prestazioni vaccinali da parte di tutti i cittadini». Oltre alla vaccinazione riservata all'età pediatrica, inserisce anche la copertura vaccinale per l'influenza negli over 65 enni, anche se di fatto era già garantita.

Cibo, bevande, tabacco Spendiamo come nel 1981 -- Articolo di Stefania Tamburello

Il calo dei consumi, balzo indietro di trent' anni.

L' Istat conferma: Italia in recessione tecnica

ROMA - L' Italia è in recessione, ripete l' Istat confermando che l' ultimo trimestre del 2011 si è chiuso con una contrazione del prodotto interno lordo dello 0,7% mensile e dello 0,4% su base annua, che con la correzione delle giornate lavorate porta la crescita dell' intero anno a un magro 0,5%. I consumi, anche quelli alimentari, continuano a calare e sono ritornati al livello di trent' anni fa - del 1981 per la precisione - rivela una ricerca degli economisti di Intesa Sanpaolo, mentre la Coldiretti si affianca per testimoniare che non è diminuita solo la spesa ma anche la quantità dei prodotti acquistati. Dati, statistiche, previsioni hanno un unico denominatore: la crisi che soffoca l' economia del Paese e preme sui redditi delle famiglie che riducono, dove possono, le loro spese. Anche se si tratta di cibo. Così, dice l' ufficio studi di Intesa San Paolo, nel 2011 c' è stato un calo degli acquisti di prodotti alimentari, bevande e tabacco dell' 1,5% a prezzi costanti.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SU  archiviostorico.corriere.it

Oggi sciopero dei trasporti, ecco la situazione a Roma

Sciopero nazionale del trasporto pubblico locale, oggi venerdì 27 gennaio, per 24 ore. La protesta, indetta dai sindacati OrSA e Unione Sindacale di Base (USB) a Roma interesserà tutte le aziende del comparto trasporti. Lo rende noto l'Agenzia per la Mobilità.

La protesta si svolgerà secondo le consuete modalità, con due fasce di garanzia per gli utenti: la prima dall'inizio del servizio e fino alle 8,30; la seconda dalle 17 alle 20. Su iniziativa dei sindacati, in Atac lo sciopero inizierà alle 9 per permettere ai cittadini di partecipare a una manifestazione indetta dagli stessi in piazza della Repubblica.
Durante la protesta, quindi, possibile stop per bus, filobus, tram, metropolitane A e B e ferrovie Roma-Lido, Roma-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo, mentre il servizio delle linee periferiche gestite da Roma Tpl non sarà garantito a partire dalle 8,30. Nella notte tra il 26 e il 27 gennaio a rischio il servizio delle linee notturne, i 27 collegamenti identificati dalla lettera n'.
Oggi non saranno inoltre garantite le attività al pubblico dell'Agenzia Roma Servizi per la Mobilità: lo sportello di piazzale degli Archivi 40; il contact center 0657003 e il numero verde disabili 800154451; il box informazioni della stazione Termini e di Fiumicino e i check-point bus turistici di Aurelia, Laurentina e Ponte Mammolo.

Share this
Condividi contenuti