Servizio di informazione, ricerca di informazioni, consigli tecnici, risparmio energetico, impianti panelli solari, analisi di investimento, reperimento delle migliori offerte per auto, abitazioni, indagini, inchieste di mercato, sondaggi, servizio informazioni globale per famiglie, pareri legali, professionisti e aziende, ottimizzazione siti web, servizi di pubblicità su internet (creazione campagne adword's e facebook), redazione comunicati stampa mirati, realizzazione video ricordo, eventi in italia, consulenze

MALWARE SUL MAC: ALLA APLE AUMENTANO LE SEGNALAZIONI

 
Anche su Mac si stanno moltiplicando gli attacchi informatici, i piu scettici hanno sempre detto che fosse una questione di tempo. Il sistema operativo Mac OS, rimasto finora relativamente indenne dalle più diffuse minacce informatiche, paga l'aumento di popolarità con un crescente interesse da parte dei programmatori di virus e malware. La situazione è confermata dai rapporti del servizio assistenza AppleCare, che sta ricevendo un volume di chiamate 4 o 5 volte maggiore del normale, il 50% delle quali riguarda uno specifico malware conosciuto come MacDefender.

icona-mac-computer-sistema-operativo-macos

All'inizio del mese di maggio, Sophos ed Intego hanno riportato l'esistenza di un malware denominato Mac Defender, diretto agli utenti Mac. Disponibile anche in alcune varianti, come Mac Protector, Mac Security, Apple Security, e Apple Security Center.
Sembra che fin’ora l'antivirus-virus abbia provocato numerose vittime, mettendo in evidenza che anche gli utenti Apple non sono completamente al sicuro e, come gli utilizzatori di Windows, peccano in sicurezza. 
Per il giornalista Ed Bott di ZDNet, la diffusione del malware è attualmente "a pieno regime" su tutti gli utenti Mac. E da una dichiarazione di un operatore dell'assistenza tecnica AppleCare, emergerebbe che il numero di chiamate e segnalazioni in relazione a Mac Defender (e quindi di clienti colpiti) è superiore al normale.
MacDefender ripropone su Mac OS X una formula già vista dagli utenti Windows, ovvero invita a scaricare un "programma di sicurezza" che dopo una scansione segnala la presenza di una vasta quantità di virus e immagini porno sul proprio computer. Per risolvere è sufficiente pagare un abbonamento.
Per tentare di  evitare l'installazione accidentale di MacDefender è importante disattivare su Safari la funzione di apertura automatica dei documenti ritenuti sicuri. È sufficiente da Safari raggiungere le Preferenze e disattivare l'opzione "Apri documenti sicuri dopo il download".

Come si presenta Mac Defender? Il malware induce l'utente a scaricare un programma di sicurezza che, dopo la scansione, individuerà sul computer una lunga lista di virus. Il falso antivirus spingerà quindi l'utente ad acquistare un anti-malware per 60 dollari, 70 dollari o 80 dollari a seconda della durata dell'abbonamento. In questo modo, l'utente sborsa denaro e cede, volontariamente, i suoi dati personali e della carta di credito ai pirati informatici. 

Vediamo insieme una procedura chiara e semplice per tentare la rimozione del virus:
    1.    In Safari sotto la voce "Preferenze", nella parte inferiore della scheda "Generale" (la prima scheda), deseleziona "Apri file sicuri". Questo consentirà di evitare l'avvio automatico da parte di Safari di minacce come MacDefender dopo il download.
    2.    Apri "Activity Monitor" (nella cartella Utility all'interno delle applicazioni)
    3.    Trova "MacDefender" (o qualsiasi altro nome con cui il malware viene chiamato, MacProtector, MacSecurity, etc)
    4.    Evidenziarlo quindi fare clic su "Esci dal processo" che si presenta come un grande segno di stop rosso in alto a destra.
    5.    Dalle preferenze di sistema, alla voce account, con il "-" togli MacDefender dai programmi che partiranno all'avvio. Quindi, passare alla cartella Applicazioni, trovare il programma, trascinarlo nel cestino, quindi svuotare il cestino.

 

Share this